Quanti tori corrono a pamplona

Origine della festa di San Fermín

I tori di Fuente Ymbro hanno raccolto molti premi nelle corride della Feria de San Fermín, ma nell’encierro il loro comportamento è stato piuttosto nobile, soprattutto quando nel 2013 si sono imbattuti in un’ammucchiata da brivido nell’arena e sono scappati senza prestare attenzione ai corridori.

I tori di Fuente Ymbro hanno raccolto molti premi nelle corse dei tori della Fiera di San Fermín, ma nell’encierro il loro comportamento è stato piuttosto nobile, soprattutto quando nel 2013 si sono lanciati in un’ammucchiata da brivido nell’arena e sono scappati senza prestare attenzione ai corridori.

Pamplonada 2022

Ottenere un biglietto per le corride è l’incubo quotidiano dei forestieri e di molti abitanti di Pamplona. Ma non è impossibile. Per prima cosa bisogna sapere dove acquistare il biglietto. L’arena di Pamplona, oltre che al sole e all’ombra, è divisa in tre livelli: tendido (il livello più basso), grada (zona intermedia coperta dall’andanada) e andanada (parte superiore, coperta). Andanada sono i posti più economici, sia al sole che all’ombra. La tribuna, anche se è al sole, è una zona abbastanza tranquilla e gli “orrori” di cui abbiamo parlato a proposito della corrida al sole non si applicano ad essa.

Muy interesante:  A quanti passi corrispondono 10702 passi correndo

In linea di principio, quindi, è possibile acquistare un biglietto facendo la coda. Il problema è che la coda è solitamente occupata per ore da persone che acquistano i biglietti per poi rivenderli a un prezzo più alto. Si possono acquistare solo quattro biglietti a persona, ma la misura è poco utile perché i bagarini usano tutti i loro parenti in piedi per comprare quanti più biglietti possibile. Ecco perché spesso si fa la fila e si scopre che sono esauriti prima del proprio turno. Ulteriori informazioni sulla vendita ufficiale dei biglietti sono disponibili sul sito web della Feria del Toro.

Muy interesante:  Quante persone iscritte corrono una 10000

Che cos’è la festa di San Fermín?

I giovani tori, della razza Pincha, neri o mulatti, pesano tra i 410 e i 488 chili e saranno affrontati nell’arena di Pamplona il 5 luglio, la sera prima dell’inizio dei Sanfermines, da Jorge Martínez, Isaac Fonseca e Álvaro Alarcón.

Il giorno successivo, il 6 luglio, Leonardo Hernández, Roberto Armendáriz e Guillermo Hermoso de Mendoza saranno i protagonisti della corrida con i tori di El Capea e Carmen Lorenzo Carrasco, tori neri o nerboruti di peso compreso tra 530 e 600 kg.

Corrida di San Fermín

L’encierro percorre diverse strade del quartiere vecchio di Pamplona, dalla salita di Santo Domingo all’arena. In totale sono 875 metri. Non importa quanto siate in forma fisicamente, è impossibile completare l’intero percorso a causa della distanza, della presenza di altri corridori e della velocità dei tori. Se vi trovate a Pamplona in quei giorni e a quelle ore, non preoccupatevi: il percorso è recintato e i tori non possono scappare.

Muy interesante:  Quante calorie per uomo quarantenne corre un ora al giorno

Poco prima dell’inizio dell’encierro, i corridori che si accingono a percorrere il primo tratto, la salita di Santo Domingo, si affidano all’immagine di San Fermín, il patrono delle feste, con un canto in onore del santo che recita: “Chiediamo a San Fermín, in quanto nostro patrono, di guidarci nell’encierro dandoci la sua benedizione”. Poi viene lanciato il razzo per annunciare l’inizio delle feste.